La Svezia Riksbank aumenta i tassi di interesse: la tendenza al ribasso EUR / SEK rimane intatta

In Giappone, la prima metà del 2015 è stata dominata da consumi e esportazioni deboli. A breve termine, un altro taglio dei tassi spingerà la corona verso il basso, ma i segni di un’inflazione leggermente più elevata consentiranno alla Riksbank di abbassare l’orologio e una corona leggermente più forte. I tagli dei tassi in Australia e Svezia sembrano meno probabili che in Canada.

Le prospettive di crescita per l’intera regione sembrano piuttosto buone. Mentre le prospettive interne non hanno cambiato gran parte delle revisioni politiche, la tendenza all’allentamento globale è rimasta pienamente efficace. Piuttosto buone prospettive altrove nella regione nordica Le prospettive economiche negli altri paesi nordici sono contrastanti.

L’euro ha un debole tentativo di generare una chiara tendenza con solo la zona euro e le cifre del conto corrente italiano in movimento. Una moneta debole e bilanci resilienti limiteranno l’entità del rallentamento in Norvegia, mentre la crescita danese accelererà con l’aiuto di politiche fiscali espansive e una buona crescita dei consumatori. Il dollaro canadese e il peso messicano stanno ancora facendo girare le loro gomme contro il biglietto verde lunedì, notevolmente contrando le aree per continuare a rimbalzare.

In Norvegia, Norges Bank si concentra più sui rischi per la crescita e la competitività che sull’inflazione, che è stato in linea con l’obiettivo della banca centrale per qualche tempo. La Bank of Canada dovrebbe annunciare mercoledì. Le banche centrali degli altri due paesi, il Canada e la Svezia, dovrebbero fare annunci mercoledì e giovedì.

Nei mercati emergenti, tuttavia, la crescita si stabilizzerà nel 2017 man mano che la situazione nei paesi in crisi come la Russia e il Brasile migliorerà, mentre l’India continuerà la sua rapida crescita. La crescita del commercio mondiale è rallentata rispetto alla situazione pre-crisi. Osservando i 34 paesi prevalentemente ricchi dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) nel suo insieme, sarà un po ‘ritardato verso la fine del nostro periodo di previsione. La crescita del PIL rimarrà quindi pressoché invariata nel 2017. Accelererà in tutti e tre i paesi ma rimarrà moderata, solo a causa di una situazione del mercato del lavoro più stretta nel 2017 il loro ritmo potenziale, la crescita del PIL negli Stati Uniti ha raggiunto il picco nel 2016 e poi si avvicina al suo lungo tendenza a lungo termine nel 2017.

Nel caso della Svezia, la probabilità che il commercio mondiale peggiori prima che migliori significa che ci sarà una pressione persistente sulla corona. Le aspettative depressive sull’inflazione e un lungo periodo di buoni aumenti salariali reali suggeriscono che è improbabile che gli accordi salariali elevati, nonostante le tensioni sul mercato del lavoro. Nel frattempo, l’incertezza sulla performance economica dei mercati emergenti (EM) si è intensificata. Vi è una maggiore incertezza sugli sforzi di riforma e sul rischio di errori politici associati alla deregolamentazione dei mercati finanziari. Grafico dei prezzi SEKEUR Giugno 2018 attuale L’incertezza sulle prospettive della guerra commerciale rimane una delle sfide esterne più importanti per Australia, Canada e Svezia. Osservare gli aggiornamenti della guerra commerciale può suscitare volatilità, ma farà fatica a generare tendenze se il mercato non sta solo aspettando l’argomento su una parola chiave.